Come

La pratica della Mindfulness viene di solito insegnata in un percorso di 8 incontri settimanali, di durata variabile, a seconda della dimensione dei gruppi. Il percorso si svolge secondo la traccia delineata dal protocollo MBSR, ma con adattamenti flessibili in funzione delle caratteristiche dei partecipanti. I gruppi sono piccoli, in media di 10 persone e il conduttore accompana la persona attraverso un viaggio di esplorazione della propria interiorità.

Tale periodo è inteso come un percorso di:

  • apprendimento delle tecniche
  • allenamento della mente atto a sviluppare una capacità di concentrazione focalizzata
  • condivisione della personale esperienza della pratica mindfulness
  • sostegno nell’introdurre la pratica giornaliera autonoma nelle proprie abitutini di vita

La Mindfulness comprende sia la pratica formale che informale

La pratica formale consiste nelle seguenti meditazioni base:

  • L’attenzione al respiro
  • Il body-scan
  • La meditazione sui pensieri e sulle emozioni
  • La meditazione sui suoni
  • La meditazione sui movimenti
  • La meditazione camminata
  • La meditazione dell’amorevole gentilezza

La pratica informale, da realizzare autonomamente, consiste nello scegliere attività routinarie che normalmente vengono portate avanti in modalità “pilota automatico” (cioè senza consapevolezza) per portarvi la nostra presenza focalizzata.

Alcuni esempi di pratica informale, potrebbero essere:

Lavarsi i denti in consapevolezza, radersi o truccarsi in consapevolezza, guidare, fare le pulizie, cucinare, allenarsi, passare sotto le porte, chiedere il box del garage, alzarsi dal letto, infilarsi le scarpe ecc. al fine di aumentare la nostra capacità di essere presenti ad ogni istante della nostra esistenza

Chiama
Mappa